Il Percloroetilene – chiamato anche Tetracloroetene o Tetracloroetilene – è una sostanza utilizzata spessissimo per smacchiare o pulire a secco tessuti e vestiti che non possono essere lavati con l’uso dell’acqua, poiché potrebbero rovinarsi. È usato spesso anche per sgrassare oggetti e dispositivi in metallo.

 

Utilizzato in questo ultimo ambito specialmente nel settore industriale, precisamente in quello farmaceutico e chimico, il Percloroetilene smacchiatore può essere impiegato anche a uso domestico per pulire oggetti che non possono essere lavati mediante uso di acqua.

Questa sostanza, che a livello chimico risulta essere un alogenuro organico con una struttura chimica simile a quella dell’etilene, si presenta allo stato liquido, con una densità maggiore dell’acqua, ma anch’essa incolore. È una sostanza che può essere nociva se inalata ed è altamente inquinante perché non biodegradabile.

Tracloroetilene tossicità

Il Percloroetilene smacchiatore è una sostanza altamente nociva e tossica. Negli ambienti industriali, dove è usata per il lavaggio di dispositivi metallici esistono delle regole scritte su come utilizzare questa sostanza. Tra quelle principali c’è il non inalare i vapori sprigionati dall’utilizzo, perché può provocare danni al sistema nervoso centrale e quella di non disperderlo nell’ambiente o in acqua, in quanto risulta nocivo per gli organismi acquatici e causa danni ambientali di lunga durata.

In Italia infatti i rifiuti contenenti Percloroetilene sono considerati pericolosi e quindi non possono essere assolutamente gettati nel sistema fognario. Oltre a ciò, è una sostanza ad alto rischio cancerogeno, come hanno svelato numerosi studi condotti, i quali hanno portato ad inserirlo nella classifica dell’International Agency of research on Cancer tra quelle possibili cancerogene. Se si viene a contatto con questo sostanza è consigliato contattare immediatamente un medico.

Vedi anche  Sanificazione con ozono: come funziona?

Percloroetilene: lavaggio a secco

Si è già detto che il Percloroetilene smacchiatore può essere usato nei lavaggi a secco, per togliere le macchie dai tessuti e capi d’abbigliamento che non possono essere lavati in acqua. Questa sostanza viene preferita ad altre per quanto riguarda il lavaggio con idrocarburi per la grande efficienza nel potere pulente.

L’utilizzo del Percloroetilene però ha delle controindicazioni, prima su tutte quella di essere maneggiato con attenzione, e poi il fatto che sia altamente inquinante per l’ambiente e che quindi non dovrebbe essere utilizzato in macchinari adibiti al lavaggio che non hanno un adeguato sistema di depurazione.

Il percloroetilene dove si compra?

Questa sostanza è di facile reperimento, anche online. Tuttavia ne sconsigliamo l’utilizzo, anzi, consigliamo vivamente di rivolgersi a una lavanderia specializzata.

Contattaci gratuitamente