Come lavare il tappeto?

Come lavare il tappeto?

I tappeti di casa sono tra i complementi d’arredo più diffusi nelle nostre case, perché senza occupare molto spazio donano colore e vivacità agli ambienti domestici. Eppure la domanda più frequente che ci poniamo è: come lavare il tappeto?

Per dare una risposta, bisogna innanzitutto considerare che in commercio esistono differenti tipologie di tappeti, realizzati con diversi materiali per rispondere ai vari gusti personali. Per lavare il tappeto ci si può orientare verso soluzioni casalinghe, così da prendersi cura dei propri tappeti e non incidere troppo sul portafogli. Vediamo, quindi, come procedere al lavaggio dei tappeti in maniera naturale e low cost.

Lavare tappeti: come muoversi?

Innanzitutto, per lavare i tappeti di casa senza danneggiarli è importante conoscere la maniera più idonea in cui trattare i diversi materiali. Non mancano gli antichi rimedi nella nonna per il lavaggio dei tappeti, che non contempla l’utilizzo di elettrodomestici di alcun tipo, ma vi sono casi in cui possiamo tranquillamente procedere con un lavaggio dei tappeti in lavatrice.

  • Come si puliscono i tappeti?

Prima di tutto, vista la tendenza dei tappeti di diventare un ricettacolo di polvere, acari e batteri, una pulizia ordinaria dei nostri tappeti è fondamentale per mantenerli in buono stato e preservare la loro durabilità, oltre che a mantenere l’ambiente pulito e igienizzato.

Possiamo utilizzare spesso l’aspirapolvere con una spazzola a setole morbide, facendo attenzione a passarla sopra e sotto il tappeto, rivoltandolo completamente così da eliminare polvere e residui di cibo accumulati. Per igienizzare, cospargiamo tutta la superficie del tappeto con del bicarbonato, lasciamo agire per qualche minuto e ripassiamo con l’aspirapolvere.

Per una pulizia più accurata del tappeto possiamo mescolare 2-3 cucchiaini di bicarbonato con un paio di bicchieri di aceto in un litro d’acqua (meglio se tiepida) e, con l’aiuto di uno spruzzino, procediamo a distribuire il prodotto sulla superficie del tappeto. Va poi spazzolato leggermente e lasciato ad asciugare all’aperto, ma non esposto direttamente ai raggi del sole.

Vedi anche  Lavaggio tappezzeria Roma

In presenza di macchie possiamo ricorrere a specifici prodotti smacchianti, ma alcuni di questi rischiano di danneggiare i tappeti. Per una soluzione ecologica e fai da te, si consiglia di utilizzare una pasta cremosa costituita da sale grosso e aceto in parti uguali, da spalmare localmente sulle macchie più ostinate.

Oppure, per le macchie fresche di vino o olio possiamo ricorrere a una miscela di bicarbonato e amido di mais. In entrambi i casi, attendiamo che lo sporco sia assorbito (solitamente dopo un paio d’ore) e poi procediamo a spazzolare e ad aspirare. Il bicarbonato di sodio, inoltre, è un ottimo agente contro la proliferazione degli acari.

Lavare tappeti in lavatrice

Se i nostri tappeti sono di dimensioni contenute, possiamo anche pensare di effettuare un lavaggio dei tappeti in lavatrice.

In questo caso, dopo averli spazzati e sbattuti all’aria aperta in modo da eliminare polvere e briciole in eccesso, li inseriamo in lavatrice con l’accortezza di utilizzare un detersivo delicato ed ecologico.

Aggiungiamo mezzo cucchiaino di bicarbonato nel cestello per igienizzare e aggiungendo, al posto dell’ammorbidente, un mezzo bicchiere di aceto.

Con questi accorgimenti per lavare i tappeti, possiamo star sicuri che resteranno sempre soffici, puliti e igienizzati per molto tempo!

Lavaggio tappeti in lavatrice
Lavare tappeti in lavatrice può sembrare un'operazione delicata ma usando gli accorgimenti giusti otterrai risultati incredibili

Contattaci gratuitamente

Di cosa parliamo
Come lavare il tappeto?
Titolo articolo
Come lavare il tappeto?
Descrizione
Scopri i nostri consigli professionali su come lavare i tappeti di casa tua, oppure contattaci gratuitamente per ricevere informazioni su tutti i nostri servizi.
Autore
Nome azienda
Lavanderia Roma
Logo azienda
Chiudi il menu