Asciugatura a tamburo significato: per asciugatura a tamburo si intende l’asciugatura tramite apposito elettrodomestico, ossia l’asciugatrice dotata di tamburo. Rientra in questa tipologia l’asciugatrice con la centrifuga, in cui il tamburo ruota ad altissima velocità, asciugando così gli indumenti.

Le altre tipologie di asciugatrice sono ormai in disuso: quella a ventilazione scarica l’aria umida all’esterno mediante un tubo; quella a condensazione deumidifica l’aria e scarica l’acqua all’interno di una vaschetta.

L’asciugatura a tamburo è un procedimento che non tutti i capi sopportano. In generale andrebbe evitata per i delicati, in particolare per quelli in lana, seta, fibre particolari e quelli che segnalano nell’etichetta “non asciugare in tamburo”.

Asciugatura a tamburo: cosa significa? Innanzitutto vuol dire non avere lo stendiabiti casa, specialmente nei mesi invernali.

Infatti questo aspetto è fondamentale, perché avere degli indumenti bagnati all’interno significa aumentare notevolmente il tasso di umidità negli ambienti che abitiamo.

L’acquisto di un’asciugatrice però dovrebbe passare prima dall’analisi della classe energetica e della capacità di carico, che deve essere modulata in base alla capacità di carico della nostra lavatrice.

Asciugatrice simbolo

In ogni caso, anche se l’utilizzo dell’asciugatrice incide sulla bolletta elettrica, è comunque un elettrodomestico che interviene moltissimo sulla riduzione delle tempistiche delle faccende domestiche.

C’è anche da dire che molte persone utilizzano l’asciugatura a tamburo rotativo – che è lo stesso che dire “asciugare in tumbler” – perché favorisce la stesura delle fibre: molti infatti usano l’asciugatrice per non stirare affatto. Piegare immediatamente i capi appena usciti dal tamburo, oppure stenderli su degli appendiabiti, significa garantire una piega perfetta senza ferro da stiro!

Vedi anche  Come pulire ecopelle: segui i nostri consigli

Contattaci gratuitamente