Hai bisogno di consigli su come pulire l’ecopelle? Qui troverai una pratica guida su come affrontare questa operazione senza danneggiare i tuoi indumenti. Scopri tutto ciò che c’è da sapere sul mondo dell’ecopelle, non rischierai di rovinare il tuo giubotto preferito!

Non sempre è possibile lavare l’ecopelle in lavatrice: leggiamo sempre l’etichetta con le istruzioni di lavaggio, nel caso in cui fosse possibile non superiamo i 30°C. Noi comunque consigliamo di lavare a mano, in modo da non aspettarci brutte sorprese.

Vediamo l’occorrente per lavare ecopelle a mano:

  • Detersivo liquido
  • Asciugamani
  • Pulitore a vapore

Prendiamo un panno umido e lo passiamo sulla superficie esterna per rimuovere polvere e macchie leggere. Come smacchiare l’ecopelle? In questa fase possiamo utilizzare del latte detergente, in quanto smacchia in modo molto delicato specialmente se stiamo trattando un’ecopelle scamosciata.

 

Pulire ecopelle: il lavaggio della fodera

La parte più complessa è senza dubbio il lavaggio della fodera interna. Anche lavando il nostro giubotto a mano, non dobbiamo superare la temperatura di 30°C. Immergiamo il giubotto di ecopelle in acqua e detersivo specifico per lavaggio a mano, strofinando in particolar modo nella zona sotto le ascelle.

Una volta risciacquato, non dobbiamo piegare o strizzare eccessivamente, altrimenti rovineremmo il giubotto. Inseriamo il nostro capo tra due asciugamani molto assorbenti e facciamo pressione per eliminare il più possibile l’acqua.

A questo punto possiamo passare alla stiratura: non dobbiamo effettuare troppa pressione e non dobbiamo riscaldare troppo il ferro da stiro.

Vedi anche  Tecniche e trucchi per il bucato colorato

Pulizia ecopelle bianca

Ecco una delle domande più difficili: come pulire ecopelle bianca? Abbiamo stilato una lista con tutti i rimedi più diffusi per sbiancare con successo l’ecopelle bianca:

  • Detersivo neutro

Strofiniamo con un panno di cotone o microfibra precedentemente immerso in acqua e sapone neutro. Successivamente, asciughiamo con un panno asciutto.

  • Latte detergente

Oltre ad avere un’efficace azione antimacchia, è ottimo per lucidare e nutrire la superficie che stiamo trattando. Utilizziamo un panno di cotone per strofinare energicamente: facciamo in modo che il tessuto assorba completamente il prodotto, in modo che si ammorbidisca.

  • Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia presenta diversi vantaggi: rimuove le macchie, non rovina la superficie e lascia un gradevole profumo di pulito. Usiamo una spugna morbida e risciacquiamo per bene, poi passiamo un panno in microfibra asciutto.

  • Alcool

L’alcool è particolarmente utile in caso di macchie difficili come l’inchiostro. Possiamo strofinare delicatamente una pezza umida sulle macchie. Poi risciacquiamo e passiamo un panno asciutto.

  • Gomma pane

Sempre per le macchie ostinate possiamo utilizzare una gomma pane. Successivamente passiamo un panno umido e poi uno asciutto.

  • Solvente per unghie

Utilizziamo un batuffolo di cotone per strofinare le macchie: in questo modo l’inchiostro sarà solo un ricordo.

  • Aceto bianco

Creiamo una miscela di acqua e aceto bianco: versiamone qualche goccia su un panno in microfibra e lo passiamo sulle macchie. L’ecopelle tornerà come nuova.

  • Sgrassatore universale

Contattaci gratuitamente