Nell’ambito della pulizia della casa, ricopre un ruolo fondamentale la pulizia degli elementi d’arredo della camera da letto. Sappiamo come lavare un piumone in casa? Ci occupiamo abbastanza spesso della pulizia dei nostri materassi e dei nostri cuscini?

Vediamo come prenderci cura del nostro letto per avere sempre una camera da letto fresca e igienizzata.

Indubbiamente non bastano spugnette e detergenti casalinghi per sanificare
materasso, specialmente se soffriamo di allergie agli acari della polvere o se abitiamo in zone molto umide, quindi soggette alla proliferazione di muffe.

Dato per scontato che per interventi capillari dobbiamo rivolgerci a una lavanderia specializzata, vediamo cosa possiamo fare con i piccoli incidenti quotidiani che ci troviamo ad affrontare, che rendono necessario un pronto intervento!

Uno dei metodi più efficaci per mantenere a lungo il materasso è quello di utilizzare un coprimaterasso, possibilmente di cotone, e lavarlo molto spesso. In questo modo si ridurrà di molto l’esigenza di intervenire con un lavaggio professionale sul materasso stesso.

Un buon sistema per ridurre la presenza di acari della polvere è quello di utilizzare un aspirapolvere con gli appositi accessori (spazzola per fenditure e interstizi), stando ben attenti a non intaccare il posizionamento dell’imbottitura se abbiamo un materasso a molle.

 

Lavaggio materasso

Consigliamo di esporre il materasso al sole e di trattarlo con vapore: può essere molto efficace insistere sulle macchie più ostinate e passare poi un panno per eliminare l’umidità in eccesso.

Pulire il materasso con bicarbonato

Il bicarbonato, sostanza fondamentale per la pulizia della casa, può essere un validissimo alleato per disinfettare materassi e cuscini: vediamo come fare.

Vedi anche  Arredo lavanderia domestica: soluzioni pratiche

Versiamo due manciate sulle nostre superfici da trattare e lasciamo in posa per dieci minuti: giriamo i materassi e i cuscini e ripetiamo l’operazione dall’altro lato. Con un aspirapolvere eliminiamo la polvere eccedente.

Il bicarbonato agisce eliminando la muffa e assorbendo tutta l’umidità: disinfettare il materasso con bicarbonato è un’operazione estremamente efficace.

Lavaggio piumone: come muoverci?

Il lavaggio dei piumoni può risultare estremamente complicato, specialmente se non disponiamo di una lavatrice con cestello abbastanza grande. Un altro ostacolo è quello dell’asciugatura del piumone: essendo molto imbottito rischiamo che rimanga umido all’interno provocando la formazione di muffe e cattivi odori. Come fare, quindi?

Lavare i piumoni in lavatrice

Prima di lavare i piumoni in lavatrice dobbiamo assicurarci di poterlo fare: seguiamo sempre le istruzioni riportate nell’etichetta di lavaggio.

Il simbolo del secchio indica che possiamo lavarlo in acqua e il numero al centro indica la temperatura massima; se è presente una mano significa che bisogna lavare il piumino a mano.

Il simbolo del quadrato con al centro un cerchio è quello per le indicazioni di asciugatura; i puntini all’interno indicano la temperatura consigliata: più puntini ci sono più la temperatura può essere alta. Se al centro c’è una X, dobbiamo far asciugare all’aria.

Lavaggio piumone

Contattaci gratuitamente